Ipotesi per un design dell'inclusione


Event

Gianni Fiaccadori

Un nuovo trend nel “made in Italy”.

“ICE-Agenzia per l’internazionalizzazione” è lieta di poter contribuire al progetto Transiton Town che si propone di lanciare quella che vorremmo diventi una nuova corrente nel “Made in Italy”, incentrata non soltanto nei canali tradizionali del lusso ma anche nel suo essere contributo al benessere sociale delle comunità
 di persone, un’immagine che deve fare giustizia della cultura produttiva del Paese. Ci siamo chiesti se, dati dei presupposti favorevoli minimi, l’evoluzione di nuove filiere per il Made in Italy possa essere innescata dall’operatore pubblico in qualità di attore aggregatore “super partes”, e con quali accorgimenti di processo si possa replicare il modello “Olivetti” sia di internazionalizzazione sia di sviluppo delle comunità e dei territori, visto che, in un ambiente economico “globale” che si fa sempre più aspro, sta crescendo, inevasa, una domanda di stabilità sociale. Nelle stesse economie avanzate il concetto di benessere sociale legato al reddito dell’individuo consumatore comincia a vacillare,
 e con esso la stessa stabilità sociale futura, se ciò che potrebbe perdersi a livello di redditi individuali, non venisse in qualche modo compensato in termini di qualità della vita, o forme per il vivere nell’insieme sociale che salvaguardino la pienezza e la dignità umana: un “essere” non misurato con l’avere. ICE-Agenzia insieme ad ISIA Roma Design, ha sviluppato un progetto per aggregare, e collocare sulla mappa mondiale, le tante competenze nel campo dell’edilizia innovativa, presenti nel nostro Paese (progettazione, fornitura e ricerca), ma spesso disperse e poco sinergiche. In altri termini Transition Towns si propone di mettere in collegamento sistematico aree ad alta intensità di ricerca ed innovazione (es. Scandinavia, Giappone) con un sistema produttivo ad alta intensità manifatturiera ed applicative come quello italiano.

Gianni Fiaccadori, Advance services and Logistic – ICE Agency for internationalization (Italy).

Leave a Comment